Perchè delegare a una Assistente Virtuale è molto più conveniente che assumere personale dipendente

 

Lentamente, certo, ma il mondo degli affari si sta abituando a un nuovo modo di delegare. Per generazioni siamo stati abituati all’idea di assumere persone che lavorassero per noi quando avevamo bisogno di vedere portato a termine un determinato compito, prendendoci la responsabilità di addestrarle così come di prenderci cura del loro benessere in vari modi. In relazione al lavoro da svolgere questo comportava però l’accollarsi una spesa considerevole da affrontare. Ma, essendo una prassi radicata e comune, ciò veniva visto come un costo normale da sostenere per portare avanti un business.

Nell’arco dell’ultima generazione, tuttavia, la possibilità di comunicare con gli altri più efficientemente, ci ha portato a cambiare il modo di vedere e considerare questo stato di cose. Oggigiorno siamo in grado di interagire con gli altri a livello mondiale senza doverci pensare due volte, efficacemente e produttivamente. Questo ci ha permesso di esternalizzare lavoro, che altrimenti avremmo dovuto affidare a qualcuno assunto all’interno dell’azienda, ad assistenti virtuali, dovunque essi si trovino.

E i vantaggi correlati a questo sono tantissimi. Una volta identificata la persona (o l’organizzazione) con cui si vuole lavorare, si dispone di una entità professionale in grado di fornire un servizio di prima classe senza vincoli aggiuntivi.

L’assistente virtuale è pronto e in grado di portare a termine l’incarico richiesto, ha maturato l’esperienza necessaria per occupare svolgere questo tipo di lavoro e sarà in grado di tenersi sempre al passo coi tempi e le novità per fornire un servizio di qualità ed essere competitivo con la concorrenza.

Confrontiamo questo con una normale situazione di impiegati dipendenti. Prima di tutto: è davvero così facile trovare nel raggio di pochi chilometri una persona che possieda tutti gli skill richiesti per il compito che gli si vuole assegnare? Ricordiamoci che se queste persone devono recarsi in azienda ogni giorno, è normale che geograficamente la scelta dei candidati si restringe notevolmente, di solito.

Ma ipotizzando che si trovi il candidato ideale, è vostro interesse che lo stesso sia adeguatamente aggiornato sul modo di portare avanti il compito assegnatogli, ciò significa che sarà vostra responsabilità tenere costantemente al passo la sua formazione in merito.

E’ molto importante inoltre considerare la produttività. Nemmeno il più entusiasta impiegato della terra riesce ad essere produttivo al top per il 100% del tempo per cui viene retribuito. Dall’altra parte abbiamo invece un’Assistente Virtuale che vi fatturerà solo per il lavoro che gli chiederete di portare a termine e il fattore produttività non sarà più un problema per voi.

Ogni volta che assumete qualcuno, oltre tutto, ci sono dei costi sostanziali che dovrete tenere in considerazione. Legalmente, sarete responsabili del loro benessere sul lavoro e dovrete quindi assicurarli. Dovrete pagare i contributi previsti per legge. Pagarli anche per le ferie che prenderanno, o per le giornate in cui saranno assenti per malattia.

Tutte cose che la legge prevede giustamente a tutela del lavoratore dipendente.

Ma…se si somma tutto questo e lo si applica ad un singolo progetto, si realizza immediatamente quanto sia in realtà enormemente più conveniente orientarsi verso un Assistente Virtuale piuttosto che verso l’assunzione di un impiegato dipendente.

Eh già: Benvenuti nella nuova generazione!

 

 

Domanda: avete mai provato a farVi supportare da una Assistente Virtuale in qualche progetto o nello svolgimento di compiti di routine tipici del vostro lavoro?

Se sì, sarei felice di leggere un commento sulla Vostra esperienza.

Tagged , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *